Il percorso interattivo del Museo Nazionale del Cinema di Torino: il visitatore diventa protagonista

In NH Hoteles abbiamo scelto di dedicarci ogni mese a un tema diverso e febbraio sembra perfetto per parlare di film e di cinema!

Uno sguardo oltreoceano ci ricorda che siamo vicini ai tanto attesi Premi Oscar, spesso palcoscenico di vittorie e glorie del nostro Bel Paese: Anna Magnani, Sophia Loren, Federico Fellini, Roberto Benigni e moltissime altre stelle che sono entrate a far parte del firmamento cinematografico mondiale.

Grandi artisti e film d’eccellenza tutti italiani hanno contribuito ad arricchire la storia della cinematografia internazionale, alla quale Torino dedica il Museo Nazionale del Cinema, situato dal 2000 nella Mole Antonelliana, il più importante monumento e simbolo architettonico della città.

Il Museo Nazionale del Cinema non è solo uno tra i più visitati musei d’Italia,  ma anche uno dei più anticonvenzionali, grazie a un percorso interattivo di 5 ambienti che si articolano su più livelli  e che vengono rinnovati costantemente per il visitatore che diventa, allo stesso tempo, spettatore, attore e regista.

Mole Antonelliana di Torino (foto di infooggi.it)

L’Archeologia del Cinema è lo spazio espositivo che dà inizio al percorso e che permette al visitatore di conoscere la nascita del cinema e di sperimentare le invenzioni di Edison, dei fratelli Lumière e di molti altri: alcuni esempi sono la camera oscura, le lanterne magiche e il cinematografo. Completano l’esperienza del primo ambiente alcuni display touch-screen che consentono al visitatore di approfondire la storia e il funzionamento degli oggetti esposti in numerose vetrine, terminando con la proiezione di brevi filmati sulle origini.

La visita prosegue nell’Aula del Tempio, cuore del percorso interattivo e del museo e centro della Mole Antonelliana. Qui il visitatore, si sdraia su rosse chaise longue e assiste a continue proiezioni, circondato da scenografie ispirate a generi cinematografici diversi come l’horror, il musical e il western.

Aula del Tempio

Salendo verso la cupola, su una rampa elicoidale, si trovano: Cinema e Televisione, il settore che ricrea gli ambienti familiari in cui la televisione è protagonista (una cucina anni ’50, un salottino anni ’60, una living room anni ’80-’90, un home cinema) e La Macchina del Cinema, che mostra allo spettatore le diverse fasi di realizzazione di un film e l’evoluzione degli effetti speciali che vengono ricreati al momento in appositi ambienti.

Questo grande spettacolo si conclude nella Galleria dei Manifesti, i quali ripercorrono la storia del cinema, dei film e degli autori più amati che costituiscono il patrimonio culturale del cinema.

5 ambienti per un unico percorso dalla forte componente interattiva che coinvolge il visitatore in un viaggio sensoriale tra i diversi aspetti dell’esperienza cinematografica: la storia, i generi, le fasi di realizzazione e la cultura di un mondo che ancora oggi è in grado di stupire e affascinare un vasto pubblico di persone.

Se i film, il cinema, lo spettacolo e la cultura sono la tua passione, Torino è la meta giusta da aggiungere alla tua lista viaggi e assieme a NH Hoteles potrai trascorrere un weekend diventando spettatore, attore e regista al Museo Nazionale del Cinema di Torino.

 

Posta un commento

Il tuo indirizzo email è mai pubblicato né condiviso. I campi richiesti sono marcati con *

*
*