Vacanze di primavera: quattro destinazioni tra i fiori più belli d’Europa

Con Michela Cervelli | 19:00

Un campo di lavanda nella regione della Provenza, a sud della Francia (foto di canellatour.it)

Stanchi dei cieli grigi e degli alberi spogli che ci hanno accompagnato negli ultimi mesi, finalmente possiamo progettare una vacanza all’insegna del bel tempo… nelle località più colorate e profumate d’Europa, mete primaverili ideali con le loro specie floreali e i loro borghi ricchi di natura, storia e tradizioni.

Tra queste non può mancare la regione della Provenza, nel cuore della Francia “mediterranea”. Un paesaggio da cartolina fatto di castelli antichi, borghi medievali e infinite distese di lavanda, i cui fiori, dalle intense sfumature di colore viola e il profumo inebriante, richiamano visitatori da ogni parte del mondo. I numerosi itinerari panoramici, raggruppati sotto il nome  Les Routes de la Lavande’ (‘Le strade della Lavanda’), costeggiano i campi fioriti della Drôme Provençale e i caratteristici paesini delle valli di Ventoux, Luberon e Lure e sono percorribili in macchina, in moto ma anche in bicicletta o a piedi.

Qualche chilometro più a ovest, in Spagna, c’è un’altra destinazione “floreale”: Cordoba. Un piccolo tesoro in terra andalusa, ricco di particolari artistici e architettonici singolari grazie alle diverse influenze culturali (araba, cristiana e ebrea) subite nel tempo. Ogni anno, a maggio, la città celebra l’arrivo della primavera  con l’antica “Fiesta de los Patios” (“Festa dei cortili”): vasi di terracotta, ricolmi di gerani e garofani, ricoprono i cortili privati e le pareti degli edifici, anche i più moderni, in un’esplosione di aromi e colori. Una festa così suggestiva da essere riconosciuta dall’UNESCO come Patrimonio Immateriale dell’Umanità nel 2012.

Lo scorcio di un cortile di Cordoba durante la “Fiesta de los Patios” (foto di floresyplantas.net)

L’Olanda, invece, è il luogo ideale per gli amanti della natura e… della bicicletta, simbolo del Paese e mezzo di trasporto più usato. Caratteristici itinerari ciclabili costeggiano immensi campi di tulipani e giardini curati, attraversando anche i mulini antichi, i canali e le dune sabbiose. E per chi preferisce un contatto ancora più diretto con la natura, Il parco Keukenhof regala la vista spettacolare di 7 milioni di tulipani, narcisi e giacinti in fiore, da ammirare rigorosamente a piedi, camminando nei 32 ettari di giardini.

Un mulino antico e file di tulipani colorati nei Paesi Bassi (foto di bagport.eu)

E infine… la Svizzera! Le alte catene montuose delle Alpi conservano la bellezza di una specie “candida” come l’Edelweiss. Chiamata anche Stella Alpina, il fiore è il simbolo della nazione, ma anche dell’alpinismo e della natura selvaggia e incontaminata. L’arrampicata è lo sport ideale per ammirare una specie così rara che cresce nei pascoli d’alta quota e si trova più facilmente tra le rocce, tra gli ottocento e i tremila metri di altezza. In primavera, nel Parco Nazionale Svizzero (il più antico delle Alpi), vengono organizzate escursioni guidate tra i pendii soleggiati.

Edelweiss sulle Alpi Svizzere (foto di 123rf.com)

Queste sono solo quattro proposte, ma i luoghi da visitare sono davvero tanti! Segnalaci altre località, lasciando un commento con la tua destinazione di primavera preferita 🙂.

Hai appena letto una rielaborazione dell’articolo originale “Top Blossoming Flowers in Europe”, presente nel blog internazionale di NH Hoteles.

 

Posta un commento

Il tuo indirizzo email è mai pubblicato né condiviso. I campi richiesti sono marcati con *

*
*