Una città sostenibile è una città a misura di bicicletta!

Con Tomaso Bonazzi | 16:55

Bici in città (foto di architetturaecosostenibile.it)

La bicicletta sta diventando una concreta alternativa all’automobile per gli spostamenti urbani, la risposta più adeguata alle rinnovate esigenze dei cittadini attenti all’ambiente. Mezzo di trasporto ecosostenibile per eccellenza, infatti, riveste un ruolo sempre più importante anche per la risoluzione di problemi legati alla mobilità delle aree urbane.

Bike sharing, bici elettriche, pedonalizzazione dei centri in città, piste ciclabili, biciclette con la pedalata assistita, bicycle commuting (andare al lavoro in bicicletta), sono solo alcune delle proposte per promuovere la mobilità sostenibile. L’uso quotidiano della bicicletta come principale mezzo di trasporto in città, tuttavia, non fa ancora parte delle abitudini di tutti gli italiani, ma il cambiamento sta iniziando e le persone hanno sempre più consapevolezza e desiderio di intraprendere una scelta di questo tipo.

Bycicle commuting (foto di architetturaecosostenibile.it)

A Genova, ad esempio, presso i Giardini Luzzati, è stato creato un modello positivo di mobilità fondata sulla cosiddetta “green economy”. GecoEco è la sigla di Genova ECOlogica ed EConomica, una startup di noleggio di biciclette elettriche con una postazione alimentata a energia solare, che ospita e ricarica la batteria dei mezzi.

Un progetto creato dal trentenne Andrea Midoro che si fonda sull’utilizzo delle nuove tecnologie in chiave open source e vuole essere per la città uno degli agenti di cambiamento per una cittadinanza consapevole e rispettosa dell’ambiente. L’idea di aprire una bike station nel cuore del centro storico è arrivata, per ispirazione dal Nord Europa, dove muoversi su due ruote a pedali è usuale anche quando piove. Merito del servizio di bike sharing è quello di aver sviluppato un progetto che consente, in linea con la struttura morfologica del territorio, una reale integrazione tra le diverse offerte di trasporto pubblico urbano.

Ciclisti verdi (foto di architetturaecosostenibile.it)

Scegliere la bici rispetto all’auto significa proteggere e garantire l’equilibrio ecologico attraverso l’abbattimento delle emissioni nocive, i cui effetti sono verificabili nel breve e lungo termine, migliorare gli stili e la qualità della vita. Sostituire l’utilizzo dell’auto con la bici, inoltre, avvantaggia la riduzione dei costi economici, ma anche le ore perse nel traffico con conseguente spreco di tempo e carburante favorendo l’economia degli spazi urbani.

In Italia è uno stile di vita che deve ancora affermarsi completamente, ma sono sempre di più le persone che decidono di abbandonare macchine e scooter per la bicicletta. E voi siete tipi da pedalata ‘verde’?

 
  • inviato da alke srl | 25 agosto 2014, 17:24,

    Io sono sicuramente per la pedalata verde e credo che l’interesse verso questo tipo di mezzo stia crescendo sempre di più, soprattutto per quella elettrica.

     

Posta un commento

Il tuo indirizzo email è mai pubblicato né condiviso. I campi richiesti sono marcati con *

*
*