Isang Litrong Liwanag – Illuminare le case con l'acqua

 Isang Litrong Liwanag

In NH Hoteles crediamo che sia possible svegliarsi in un mondo migliore. L’unico segreto per riuscirci è volerlo veramente. Il progetto che stiamo per presentarvi, rappresenta esattamente questo spirito. Isang Litrong Liwanag è innovativo, ottimista, realistico… una fonte di ispirazione per tutti noi!

Cosa fate di una bottiglia di Coca, quando ne avete bevuto il contenuto? La maggior parte delle volte la buttate via. A Manila, nelle Filippine, hanno trovato un modo per sfruttare le bottiglie di plastica vuote.

Isang Litrong Liwanag (letteralmente “un litro di luce”) è un progetto sviluppato dagli studenti del MIT (Massachusetts Institute of Technology) in collaborazione con la Myshelter Foundation delle Filippine. Cerca di catturare l’energia solare in una sorta di lampadina a bassissimo consumo, con l’obiettivo di illuminare le baracche delle zone disagiate del mondo, spesso buie e tetre anche di giorno.

Le bottiglie, riempite con candeggina e acqua, vengono inserite in un buco del tetto, come se fossero dei lucernari e possono fornire la luce equivalente di 55 watt di elettricità. I raggi del sole viaggiano verticalmente attraverso la bottiglia e il liquido, contenuto all’interno, permette una rifrazione a 360 gradi, illuminando l’interno della stanza.

L’obiettivo di Myshelter Foundation, nata da un’iniziativa dell’interpete filippino Illac Diaz, è di riuscire a illuminare un milione di case filippine entro il 2012. Tutto questo è possibile grazie a una lampadina solare, creata con materiali riciclati e il cui successo deriva da una tecnologia facilmente replicabile, in grado di soddisfare le esigenze delle comunità in via di sviluppo.

Il processo per far funzionare la lampadina è molto semplice: viene fatto un buco nel tetto, che viene chiuso da una bottiglia che contiene acqua pulita, distillata o purificata e 3 cucchiaini di candeggina. Dopo questo passaggio, viene chiusa con il tappo. La candeggina serve per mantenere l’acqua limpida e per prevenire la comparsa di muffe e funghi per 5 anni. Il tetto deve essere sigillato con il silicone per evitare eventuali perdite del contenitore. Per i problemi di illuminazione nelle comunità in via di sviluppo questa soluzione è innovativa e comoda.

Nelle Filippine vivono 3 milioni di persone che non hanno ancora accesso all’energia elettrica e le famiglie risolvono il problema dell’illuminazione accendendo piccoli fuochi dentro le case. Così nascono diversi problemi di salute, come le intossicazioni, o il rischio di appiccare accidentalmente un incendio.

Fino ad aprile 2011 sono state installate sui tetti di Manila e dei paesi vicini, più di 10.000 bottiglie. Il comune di Manila e il governo delle Filippine finanziano la produzione delle “lampadine”, mentre la Myshelter Foundation è responsabile della formazione degli operai.

In questo modo la popolazione può trarre beneficio dalla luce solare senza sostenere costi eccessivi e di risparmiare sulla bolletta elettrica. Un buon modo per far fronte ai prezzi sempre più alti dell’energia elettrica, in un paese dove il salario minimo della popolazione fatica ad arrivare ai 18 euro al mese.

Se vi piacerebbe sostenere il progetto, vi invitiamo a visitare il loro sito web e a scegliere in che modo contribuire: volontariato, donazioni o sponsorizzazioni. Nel tuo piccolo puoi contribuire alla costruzione di un mondo migliore.

Photo credits: Clubdarwin

 

Posta un commento

Il tuo indirizzo email è mai pubblicato né condiviso. I campi richiesti sono marcati con *

*
*