Il lavoro che non ti lascia mai… al verde!

Con Tomaso Bonazzi | 12:00

Green Economy (foto di vita.it)

La sostenibilità ambientale è un tema che sempre di più tocca la nostra vita quotidiana. Non si tratta solo di un argomento che influisce in maniera astratta sul nostro futuro, ma di un nuovo modo di concepire lo stile di vita del singolo, la società e l’economia tutta.

La green economy è il modello di sviluppo economico che prende in considerazione l’impatto ambientale di un determinato sistema produttivo. Questa nuova sensibilità ambientale nell’economia si traduce anche in una nuova tipologia di offerta di lavoro.

Attualmente le professioni verdi in Italia occupano una forza lavoro intorno alle centomila unità. L’Istat e il WWF fanno una previsione di oltre mezzo milione di posti di lavoro entro il 2020, nel caso in cui una quota ragionevole (il 14 per cento) del bilancio complessivo Ue venisse investito nei quattro comparti delle energie rinnovabili, in efficienza energetica, edifici e trasporti sostenibili.

A trainare il settore sono le attività a diretto contatto con le campagne. La riscoperta dei valori e dei ritmi della vita contadina, di una vita semplice vissuta all’aria aperta ha visto un aumento nel settore delle imprese create da giovani under 30. Ma il boom dei mestieri verdi è dovuto anche alla nascita di nuove professioni, tutte legate all’economia sostenibile.

Ecomanager (foto di ideegreen.it)

Ce ne sono tantissime in diversi settori. Vediamone insieme alcune!

Partiamo con l’eco-avvocato. Questa figura, richiestissima in Olanda, Danimarca e Svezia, è specializzata nelle questioni ambientali e unisce una preparazione giuridica a una specializzazione scientifica.

Di tutt’altro si occupa l’ecobrand manager, responsabile della progettazione e della promozione di prodotti sostenibili. Questo professionista nel suo business plan deve tener conto dei principi di sostenibilità, affinché nel processo di produzione, packaging, distribuzione e vendita del prodotto ci sia efficienza energetica e basso impatto ambientale. La preparazione è quella economica e di marketing con una specializzazione nel settore ambientale.

Ecomanager (foto di fiemsas.it)

E chi lo dice che anche il cuore rosso, simbolo dell’amore, non possa tingersi di verde? Ecco, allora, l’ecowedding planner, l’organizzatore di matrimoni “sostenibili”. Una festa chic che rispetti l’ambiente, valorizzi luoghi e prodotti locali, eviti gli sprechi.

Ecowedding (foto di Todd Pearson_Getty Images)

E allora, perché non darsi a una professione “green”? Ecco alcuni link utili per trovare un eco-lavoro in Italia o all’estero.

 

Posta un commento

Il tuo indirizzo email è mai pubblicato né condiviso. I campi richiesti sono marcati con *

*
*