Gli hotel del futuro: come saranno?

Con marianna | 11:13

Come saranno gli hotel tra vent’anni? Numerosi progetti, sia prettamente di ricerca, sia dal taglio commerciale, stanno cercando di rispondere a questa domanda. Al centro di qualunque prospettiva vi è ovviamente la tecnologia. Le stanze diventano iperconnesse, gli ospiti possono interagire con i propri device direttamente da schermi proiettati sulle pareti, mentre il concierge diventa digitale.

A progettare le future camere d’albergo collaborano aziende del calibro di Microsoft, Toshiba, Bang&Olufsen, PayTouch, Roca e Guardian Glass: quello che sembra uno scenario avveniristico potrebbe diventare realtà anche prima dei prossimi 20 anni.

I sistemi di sicurezza e di pagamento potrebbero funzionare attraverso il riconoscimento delle impronte digitali. L’intensità delle luci, la temperatura della camera e dell’acqua potranno essere selezionate e connesse attraverso un sistema di gestione della camera che imposterà tutti i parametri tramite un dispositivo.

Ma non solo informazioni e setting delle impostazioni: le camere del futuro potrebbero prevedere anche un supporto per “l’immagine degli ospiti”. Sugli specchi verrà implementata una funzionalità interattiva capace di combinare e consigliare il migliore abbinamento dei capi di vestiario presenti nell’armadio. Lo stesso design della camera potrà essere personalizzato: la colorazione delle pareti potrà essere regolata attraverso schermi e luci a LED.

La doccia e tutti i servizi saranno dotati di sistemi di risparmio idrico ed è probabile che l’acqua calda provenga direttamente da pannelli solari, una tecnologia già accessibile che potrebbe essere estesa in molti degli alberghi nei prossimi anni.

Cosa resterà sola immaginazione e cosa diventerà realtà? Per scoprirlo non resta che prenotare il proprio soggiorno per il 2034!

 

Posta un commento

Il tuo indirizzo email è mai pubblicato né condiviso. I campi richiesti sono marcati con *

*
*