Una spesa amica dell’ambiente

Con Tomaso Bonazzi | 15:29

Mercato agricolo (foto di lafrecciaverde.it)

Le abitudini degli italiani stanno cambiando anche quando si tratta di fare la spesa. L’attenzione non è più rivolta unicamente al portafoglio, adesso anche la cura dell’ambiente si combina con il carrello. E di conseguenza nascono nuove soluzioni per permettere ai consumatori di fare una spesa ‘verde’ in maniera comoda e pratica.

Partiamo con i mercati contadini, che stanno crescendo in maniera esponenziale in molti centri della nostra Penisola. La parola d’ordine è offrire prodotti bio direttamente dal produttore al consumatore abbattendo la filiera con grandi benefici per l’ambiente. Valorizzazione dei prodotti del territorio, prezzi convenienti e scoperta della biodiversità tra i capisaldi della cosiddetta cultura “a chilometro zero” che trova a Milano, per esempio, un punto di riferimento nella Cascina Cuccagna.

La Cuccagna, risalente al Settecento, è sopravvissuta nel centro di Milano con 2 mila metri quadri di spazio e altrettanto di corti e giardino. Si tratta di una delle cinquanta cascine milanesi di proprietà comunale, la più interna al tessuto urbano, poco distante da Porta Romana. Qui un progetto di recupero vuole fare di questo spazio un centro aperto ai cittadini. Il suo mercato agricolo settimanale è diventato un punto di riferimento per tutti i milanesi.

Cascina Cuccagna (foto di eventiatmilano.it)

Per i cittadini – non solo milanesi – che addirittura vogliono fare la spesa senza alzarsi dalla scrivania, è nato il nuovo fenomeno delle piattaforme online per la vendita diretta e la distribuzione di prodotti agricoli. Anche in questo caso il web annulla lo spazio e il tempo, ed è in grado di mettere in contatto diretto produttori e consumatori. Alcuni di questi portali sono in grado di rendere la consegna il più possibile sostenibile, attraverso il calcolo del percorso più efficiente in base alle richieste arrivate, e consentendo di ridurre al minimo le risorse impiegate.

Per chi proprio non può fare a meno dell’amato supermercato, alcune nuove strutture hanno scelto soluzioni verdi: rivestimenti in materiale di riciclo, tecnologie di risparmio energetico come frigoriferi a chiusura e luci interne ad abbassamento o innalzamento automatico che funzionano adeguandosi alla luce naturale, impianti fotovoltaici, solari termici e piste ciclabili.

La coop di Orbetello (foto di giorgieristudio.it)

E voi, avete mai fatto la spesa in un mercato agricolo?

 

Posta un commento

Il tuo indirizzo email è mai pubblicato né condiviso. I campi richiesti sono marcati con *

*
*